Per la tua pubblicità su questo sito:
334.5616487 - info@ozono-terapia.org

OZONOTERAPIA

L'ozono terapia è una pratica terapeutica che consiste nell'uso di una miscela di ossigeno e ozono, somministrati con modalità e in dosaggi diversi a seconda della patologie da trattare.

L’ossigeno-ozono terapia è una disciplina riconosciuta dall'Istituto Superiore di Sanità: possono esercitarla solo medici-chirurghi che abbiano seguito corsi approvati dalle società scientifiche.

L'uso dell'ozono in ambito medicale risale almeno al 1856, per disinfettare sale operatorie e sterilizzare gli strumenti chirurgici.

Oggi l’ozonoterapia è una modalità di cura medica riconosciuta nella maggioranza della nazioni del mondo (Canada, Cina, India, Giappone, Germania, Usa).

In particolare, in Italia l'Ozonoterapia è insegnata, attraverso Master universitari di II livello in diverse Università, tra cui Pavia e Napoli. Sono inoltre attivi corsi di perfezionamento nelle Università di Siena e Roma e ricerche specifiche all'Università di Verona.

7

STORIA IN PILLOLE (DA WIKI)

I primi generatori di ozono sono stati sviluppati da Werner von Siemens in Germania nel 1857. Nel 1870 si è avuta la prima relazione sugli effetti dell’ozono usato terapeuticamente per purificare il sangue.

Entro la fine del XIX secolo, l'uso dell'ozono per disinfettare l'acqua potabile di batteri e virus si consolidò in Europa continentale. Nel 1892 The Lancet pubblicò un articolo che descrive la somministrazione di ozono per il trattamento della tubercolosi.

L'ozono venne ampiamente utilizzato durante la prima guerra mondiale per disinfettare le ferite.

I primi generatori di ozono sono stati sviluppati da Werner von Siemens in Germania nel 1857. Nel 1870 si è avuta la prima relazione sugli effetti dell’ozono usato terapeuticamente per purificare il sangue.

Ci sono prove dell'uso di ozono come disinfettante già dal 1881, citato dal Dr. Kellogg nel suo libro sulla difterite.
Nel mese di ottobre del 1893 è stato costruito il primo impianto di trattamento delle acque del mondo utilizzando l'ozono, ed è stato installato presso Ousbaden in Olanda.

Attualmente sono più di tremila le città in tutto il mondo che utilizzano l'ozono per pulire e igienizzare l'acqua e le fognature.

Nel 1885, la Florida Medical Association ha pubblicato un libro dal titolo Ozone scritto dal Dr. Charles J. Kenworth, specificando l'uso di ozono per scopi terapeutici.

Nel mese di settembre 1896, il geniale Nikola Tesla brevettò il suo primo generatore di ozono e, nel 1900, fondò la Tesla Ozone Company. Da allora Tesla ha venduto macchine per la produzione di ozono per uso medico. A distanza di 120 anni la tecnologia inventata da Tesla è alla base di tutti gli impianti di produzione di ozono. È stato testato uno dei generatori costruiti da Tesla, e a distanza di anni, funziona ancora perfettamente. Ha prodotto un olio d'oliva ozonizzato e lo ha venduto ai naturopati per creme e unguenti. Si tratta dello stesso principio utilizzato per produrre creme, saponi e shampoo all’ozono nei tempi moderni.

Nel 1898, l'Istituto per la terapia di ossigeno è stato avviato a Berlino da Thauerkauf e Luth. Hanno iniettato l'ozono in animali e l'ozono legato al magnesio, producendo Homozon.

A partire dal 1898, il Dr. Benedetto Lust, un medico tedesco che praticava a New York, è stato il creatore e fondatore di Naturopatia e ha scritto molti articoli e libri sull’utilizzo dell’ozono.

Nel 1902, A Dictionary of Practical Materia Medica, scritto da J.H. Clarke e pubblicato a Londra, descriveva il successo nell'uso di acqua ozonizzata nel trattamento dell’anemia, del diabete, dell'influenza, dell’avvelenamento da morfina, delle afte, dell’avvelenamento da stricnina e della pertosse.

Nel 1911 un manuale di funzionamento di correnti ad alta frequenza è stato scritto e pubblicato dal Dr. Eberhart, capo del Dipartimento di Fisiologia Terapeutica alla Loyola University. Egli ha usato l'ozono per trattare la tubercolosi, l’anemia, la pertosse, l’asma, la bronchite, la febbre da fieno, l'insonnia, la polmonite, il diabete, la gotta e la sifilide.

Nel 1913, il Dr. Blass e alcuni soci tedeschi hanno fondato l’Eastern Association for Oxygen Therapy.

Durante la Prima Guerra Mondiale l'ozono è stato utilizzato per curare le ferite, la cancrena e gli effetti dei gas velenosi. Nel 1915 il Dr. Albert Wolff di Berlino ha utilizzato l'ozono per cercare di curare le piaghe da decubito e le ulcere.

Nel 1920, il Dr. Charles Neiswanger, presidente del Chicago Hospital College of Medicine, ha pubblicato il libro ElectroTherapeutical Practice. Il trentaduesimo capitolo è stato intitolato L'ozono come agente terapeutico.

Nel 1926, il Dr. Otto Warburg del Kaiser Institute di Berlino ha annunciato che la causa del cancro è la mancanza di ossigeno a livello cellulare. Ha ricevuto il Premio Nobel per la Medicina nel 1931 e di nuovo nel 1944. Si tratta dell'unica persona al mondo ad aver ricevuto due Premi Nobel per la Medicina.

Nel 1929, un libro intitolato L'ozono e la sua azione terapeutica è stato pubblicato negli Stati Uniti. Nel libro venivano indicate le funzioni terapeutiche dell’ozono per 114 patologie. Autori del libro erano i dirigenti dei principali ospedali americani.

Il dentista svizzero Fisch utilizzò l’ozono in odontoiatria già prima del 1932. Fisch insegnò l’utilizzo dell’ozono al chirurgo tedesco Erwin Payr.

Aubourg e Lacoste, due medici francesi, utilizzarono l’insufflazione di ozono già fra il 1934 e il 1938.

Nel 1948 il Dr. William Turska dell’Oregon ha iniziato a usare l'ozono impiegando una macchina di sua invenzione e, nel 1951, ha scritto il saggio Oxidation che è ancora oggi un testo di grande attualità.

Dal 1953 in poi, il medico tedesco Hans Wolff ha usato l'ozono nella sua pratica medica. Ha scritto e pubblicato il libro Medical Ozone utilizzato per la formazione di molti medici che praticano l’ossigeno-ozono terapia. Nel 1961, ha introdotto le tecniche di piccola e grande autoemoterapia.

Nel 1957 il Dr. J. Hänsler ha brevettato un nuovo generatore di ozono, che ha costituito la base dell'espansione tedesca nell’utilizzo dell’ozonoterapia nel corso degli ultimi 60 anni. Oggi oltre 18.000 medici tedeschi utilizzano l’ozonoterapia.

Nel 1977 il Dr. Renate Viebahn ha fornito una panoramica tecnica dell’azione che l’ozono può effettuare nel corpo umano. Nel 1987, il Dr. Rilling e il Dr. Viebahn hanno pubblicato L'uso di ozono in medicina, il testo standard in materia.

Nel 1990 i cubani hanno documentato i successi dell’ozono nel trattamento del glaucoma, della congiuntivite e della retinite pigmentosa.

Nel 1992 i russi hanno rivelato le loro tecniche di utilizzo dell'ozono per il trattamento degli ustionati con risultati sorprendenti.