L’ozonoterapia può essere un valido alleato dei medici nella cura degli effetti dei tumori. A dirlo è uno studio pubblicato sulla rivista scientifica International Journal of Immunology and Immunobiology: si tratta dello studio con il campione più numeroso di pazienti con tumore trattati con ozonoterapia riportato nella letteratura medica e fornisce indicazioni importanti sulla validità di tale pratica medica.

Lo studio porta la firma del professor Umberto Tirelli e dei suoi collaboratori, che operano al Centro Tumori – CFS – Fibromialgia della Clinica Mede di Sacile (PN). La terapia consisteva in una infusione venosa di ozono che veniva generato dall’ossigeno per due volte alla settimana per un mese secondo i protocolli della Sioot (Società scientifica di ossigeno ozono terapia).

Ad essere presi in esame i casi di 40 pazienti con diversi tipi di tumore: mammella, colon, prostata, rene, melanoma, carcinoma del polmone. In tutti i casi – sia durante le terapie oncologiche tradizionali sia durante la fase avanzata della malattia – è emerso un consistente miglioramento delle condizioni dei pazienti, in particolare nel contrasto all’affaticamento conseguente a cure e patologia. Il tutto senza alcuna evidenza di effetti collaterali.

Un dato che si somma a quelli – sia certificati da studi, sia frutto di prove empiriche – di pazienti trattati con l’ozono in casi di sindrome da fatica cronica, Fibromialgia, ernie e artrosi.

Ozonoterapia: è utile anche nel trattamento dei pazienti malati di tumore

Ozonoterapia: è utile anche nel trattamento dei pazienti malati di tumore

Please follow and like us:

1 commento

  1. Antonietta in febbraio 4, 2020 il 8:15 am

    Mio nipote sta facendo ozonoterapia..
    E considerato malato terminale dalla medicina ufficiale…..
    Vorrei sapere se è vero che potrebbe portare ad un “distaccamento” delle aderenze….
    Per poi pensare di poter intervenire chirurgicamente….

Lascia un commento