Ozono contro i parassiti, una valida alternativa alla chimica in serre e campi

L’ozono è un potente ossidante. Per questo può essere utilizzato come disinfettante, antibatterico, antivirale, antimicotico, antiparassitario, antispora e antiacaro. Per questo, come confermano anche studi di Coldiretti, può abbattere l’uso agricolo dei fitomarmaci in agricoltura.

Come riferiamo nell’apposita sezione l’ozono può trovare e trova diverse applicazioni nel settore agricolo. Una di queste è certamente è certamente l’rrigazione di terreni e serre con acqua ozonata: procedura che contribuisce all’eliminazione di batteri e microorganismi che danneggiano la pianta fin dalla di germinazione. Esistono poi tecnologie che permettono di usare l’ozono per la disinfestazione dei terreni e per incrementare la produttività delle culture.

L’ozono può inoltre essere utilizzate per potenziare (e riciclare) le acque nei processi di lavaggio e lavorazione degli alimenti, evitando completamente l’utilizzo di sostanze chimiche.

Il risultato di tutte queste pratiche è molto semplice: le aziende agricole risparmiano in termini economici e, soprattutto, possono produrre prodotti più sani, perché l’ozono – a differenza della maggioranza dei prodotti chimici utilizzati per disinfestare e disinfettare – non lascia traccia sui prodotti.

L'ozono può avere diversi usi in campo agricolo
L’ozono può avere diversi usi in campo agricolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: